MODULO I - Comprendere il dolore: di quale dolore si tratta? - 27 settembre 2017 (8 ore - una giornata) 

Sede: FONDAZIONE FLORIANI FORMAZIONE Via privata Nino Bonnet, 2 20154 Milano

            

Crediti ECM modulo I: 9.5 a partecipante nella precedente edizione

 

Numero evento: in fase di accreditamento 

Orario di lavoro: Mattino: 9.00 - 13.00 e Pomeriggio: 14.00 - 18.00 

Coordinamento didattico: Giorgio Tresoldi

Costo (comprensivi del materiale didattico):

I° modulo:

  • Euro 125 (comprensivi IVA se ed in quanto dovuta)
  • Euro 105 (comprensivi IVA se ed in quanto dovuta) per i soci SICP in regola con i pagamenti e per gli  iscritti ai corsi di laurea, specializzazione e master della Università degli studi di Milano

Posti disponibili: 25 con crediti ECM

Scarica la brochure del corso:  brochure del corso

Schede di iscrizione - MODULO I:    scheda d'iscrizione 

 

Il corso è riservato ai medici di qualsiasi disciplina e infermieri esperti in Cure Palliative

Il dolore è comune nella malattia avanzata e progressiva. 

Presente nella massima parte dei pazienti oncologici, il dolore cronico invalidante caratterizza anche alcune fasi di malattia dei pazienti affetti da patologie non oncologiche. Nonostante la maggiore disponibilità di molecole e forme farmaceutiche di oppioidi forti, molti dati pubblicati suggeriscono che il dolore risultante da malattia avanzata, in particolare il cancro, rimane sotto trattato. Per la loro assistenza sempre più frequentemente viene richiesto l’intervento di un palliativista.  

Quando diventa cronico il dolore si configura spesso come una vera e propria malattia e necessita di interventi specifici, appropriati ed efficaci a prescindere dalla patologia che lo provoca. Esso coinvolge tutti gli aspetti della vita, della cultura del paziente e le sue relazioni.  L’impatto sociale del dolore cronico è rilevantissimo sia in termini di costi diretti per l’assistenza sanitaria, sia in termini di giornate di lavoro perse sia in termini di peggioramento della qualità delle relazioni nei gruppi di vita del paziente. 

L’approccio concreto del palliativista alla gestione del dolore si fonda prevalentemente sulla scala analgesica della OMS e sulla capacità di gestione dei farmaci oppioidi e antiinfiammatori. E’ questo un approccio adeguato alle sofferenze del paziente? E prima ancora della somministrazione di un farmaco quanto è rilevante un adeguato inquadramento diagnostico?

Il corso offre una messa a punto delle indicazioni più attuali della letteratura relative all'approccio al paziente neoplastico con dolore e permetterà un efficace scambio di esperienze tra professionisti che si confrontano quotidianamente con questo problema siano essi professionisti delle cure palliative siano essi medici non palliativisti ma particolarmente interessati al problema.

 

 

MODULO I

Comprendere il dolore: di quale dolore si tratta? 

Il percorso diagnostico al letto del paziente con dolore cronico per una terapia (palliativa) ragionata

27 settembre 2017 

Sessione del mattino  

La semeiotica del dolore 

Una metodologia di approccio al paziente con dolore  per una valutazione al letto del malato (bedside evaluation) 

Riconoscere il breakthrough pain

Riconoscere il dolore neuropatico

 

Sessione del pomeriggio  

Utilizzare le scale di misurazione del dolore 

Utilizzare i principali strumenti multidimensionali di valutazione del paziente 

Criteri per una terapia ragionata basata sui meccanismi patogenetici

Take home messages

Adempimenti  ECM

 

Dott. Pierangelo Lora Aprile

Medico  -  Medico di Medicina Generale, Desenzano Brescia

  

Il corso verrà attivato al raggiungimento del numero minimo di 20 persone.

 

  • Lezioni frontali di sintesi o di stimolo
  • Presentazione e discussione di casi clinici in grande gruppo
  • Lavoro a piccoli gruppi su problemi e casi con presentazione delle conclusioni in sessione plenaria
  • Confronto tra pari
  • Role playing

La valutazione dell’apprendimento viene effettuata mediante questionari e prove pratiche